Alitalia e ANA siglano un accordo di codeshare.

l’accordo di codeshare tra Alitalia e ANA All Nippon airways

    Le principali compagnie aeree di Italia e Giappone, Alitalia e ANA, hanno firmato un accordo commerciale di codeshare che entrerà in vigore il 28 ottobre 2018, mentre i voli in codeshare sono in vendita già da metà settembre.

    Al momento il ponte aereo considerato nell’accordo viene compiuto con apparecchi Alitalia che operano tra Roma FCO / Milano MXP verso Tokyo Narita NRT. Su questi voli ANA All Nippon Airways potrà apporre la propria sigla NH. Al contempo Alitalia applicherà la propria sigla sui voli ANA in coincidenza da Tokyo NRT verso Fukuoka, Okinawa, Osaka ITM, Sapporo e Sendai, mentre ANA metterà la propria sui voli Alitalia in coincidenza da Roma verso Bologna, Firenze, Milano MXP, Napoli, Torino e Venezia.

    L’accordo si estende anche ai rispettivi programmi di frequent flyer, rispettivamente MilleMiglia e ANA Mileage Club: gli accrediti di miglia saranno possibili solo sulle rotte in codeshare, mentre il riscatto sarà valido su tutti i voli delle compagnie.

    L’accordo tra le due compagnie risponde alla crescente richiesta di viaggi tra Italia e Giappone e offrirà una più ampia scelta e flessibilità di voli. Entrambe si augurano che la partnership commerciale possa crescere con nuovi voli intercontinentali e nazionali.

    ANA è parte di Star Alliance e dal 2013 è una compagnia Skytrax 5-star.

    L’accordo commerciale siglato privilegia i passeggeri giapponesi che possono approfittare di 2 voli in più per l’accredito di miglia, e la compagnia italiana che amplia la base di clienti per i voli intercontinentali.

    Come evitare di ammalarsi quando si vola.

    quando possibile tenetevi a distanza da un passeggero con sintomi di infezione

      Alla fine del mese di agosto 4 passeggeri hanno contratto il morbillo volando Southwest Airlines all’aeroporto di Houston. Qualche giorno più tardi una dozzina di passeggeri, a bordo di due voli American Airlines tra l’Europa e Filadefia, hanno sviluppato sintomi di influenza. Gli stessi sintomi che si sono palesati in oltre un centinaio di passeggeri del volo Emirates 203 tra Dubai e New York, con a bordo almeno 521 passeggeri distribuiti su due ponti; tutti i passeggeri sono stati esaminati e molti ospedalizzati e posti sotto quarantena all’arrivo all’aeroporto JFK.

      Va comunque considerato che il periodo di incubazione di malattie trasmesse per via aerea è di giorni e non ore quindi, presumibilmente, la maggior parte delle persone che hanno manifestato sintomi in volo sono salite a bordo già infettate.

      Molti dei passeggeri a bordo del volo EK203 erano di ritorno dal pellegrinaggio Hajj alla Mecca, dove si sa c’è stata una epidemia di influenza.

      Con le moderne tecnologie di ricircolo e filtrazione dell’aria a bordo degli aerei, infatti, le possibilità di contrarre una infezione mentre si vola sono pari a quelle che si hanno in spazi ristretti e affollati come posti di lavoro, sale di cinema o di assemblea, mezzi di trasporto, etc.

      Grazie ai filtri HEPA, high-efficiency particulate absorber, e al ricircolo di aria miscelata al 50% proveniente dall’esterno e al 50% filtrata, la IATA International Air Transport Association, considera che l’aria erogata all’interno di un velivolo sia praticamente sterile e senza particelle.

      Com’è possibile, allora, infettarsi mentre si vola. Sempre rimanendo nel campo delle malattie trasmesse per via aerea, l’infezione diventa più probabile quando si entri in diretto contatto con una gocciolina, tossita o sternutita, e quindi nei pressi di un passeggero infetto.

      Questi sono i suggerimenti per ridurre le probabilità di infezione la prossima volta che siete a bordo:

      • Tenetevi ad almeno 1 metro di distanza da chi tossisce o sternutisce. Se ci sono posti liberi chiedete al personale di bordo di cambiarvi di sedile, in caso contrario coprite naso e bocca e respirate attraverso un fazzoletto.
      • Toccate il meno possibile parti comuni: poggiabraccia, tasti e leve, schermo e schienale di fronte, rivista di bordo, porta delle toilette e rubinetti. Lavatevi le mani il più frequentemente possibile e sicuramente prima dei pasti.
      • Evitate di toccarvi frequentemente il viso dato che i batteri possono entrare attraverso la bocca, il naso e gli occhi.
      • Scegliete solo cibo ben cotto e cucinato di recente, bibite in bottiglia.
      • Per il bene vostro e degli altri: non viaggiate se ammalati.

      Teheran sempre più isolata.

      Iran Air Airbus A300 all’aeroporto di Francoforte FRA

        Si allunga la lista di compagnie europee che sospendono i voli verso Teheran.

        Agli annunci di Air France-KLM (la sospensione sarà operativa dal 18 settembre per AF e 24 settembre per KL) e British Airways (22 settembre), si aggiunge il recente annuncio di Aegean Airlines (11 ottobre) la quale, inoltre, informa i passeggeri che saranno rimborsati completamente e senza penale tutti i biglietti già emessi sulla rotta.

        Ancora per pochi giorni Air France servirà Teheran con la sussidiaria Joon, da sempre impiegata sulle rotte meno remunerative e che già si è vista costretta a ridurre il numero di collegamenti da 3 ad 1 settimanale per mancanza di richiesta.

        Tutte le compagnie menzionate giustificano la necessità del cambio di operatività con la sopraggiunta mancanza di condizioni economiche favorevoli. Il cambio di strategia segue la decisione unilaterale del Presidente USA Donald Trump di uscire dall’accordo firmato nel 2015 secondo il quale l’Iran acconsetì a limitare il proprio programma nucleare in cambio della rimozione delle sanzioni internazionali sulla sua economia. Al momento i principali danneggiati dalle scelte della Amministrazione USA sono, oltre all’Iran, diverse compagnie europee, quali ad esempio Total, il produttore di automobili PSA e Siemens, che si sono ritirate dal mercato iraniano prosciugando di fatto il flusso dei passeggeri business.

        Alitalia, Austrian Airlines, Lufthansa e Turkish Airlines ancora servono la metropoli iraniana, confidando, per il momento, di intercettare il ridotto numero di passeggeri e mantenere così aperto il vitale canale di comunicazione con l’Europa.

        Mahan Air Airbus A310

        Le due compagnie iraniane che volano in Europa sono Iran Air e Mahan Air. Iran Air IR, che ha codeshare con Austrian Airlines, Lufthansa e Turkish Airlines, opera verso 28 destinazioni internazionali in 21 Paesi, tra queste numerose destinazioni europee; Milano MXP e Roma FCO in Italia. Mahan Air W5, che vola verso 68 destinazioni in 28 Paesi, collega Teheran con gli aeroporti europei di Barcellona, Dusseldorf, Milano, Monaco, Parigi.

        Tehran Imam Khomeini International Airport IKA copre tutti i voli internazionali con destinazione Teheran; nel 2017 ha visto passare 9 milioni di passeggeri.

        Emirates e Trenitalia viaggiano in codeshare.

        i treni Frecciarossa1000 possono raggiungere i 300km/h, qui alla stazione di Roma Termini XRJ

          Dall’inizio del mese di agosto è possibile organizzare un viaggio treno+aereo, o viceversa, con le Frecce di Trenitalia e gli Airbus A380 o i Boeing 777 di Emirates.

          Il biglietto combinato parte dalla ricerca dei voli sul sito di Emirates, e deve considerare le sigle delle 27 stazioni italiane incluse nell’accordo. Si amplia in questo modo sia il network di Trenitalia che quello di Emirates, permettendo ai passeggeri delle due compagnie di mantenere l’itinerario completo sullo stesso biglietto, e quindi di avvalersi dell’assistenza dell’una o dell’altra nel caso di inconvenienti dovuti, ad esempio, a ritardi e/o cancellazioni di una o più tratte.

          esempio di viaggio treno + aereo: la ricerca di un viaggio tra Verona e New York combina le tratte Trenitalia + Emirates; il trasferimento tra la stazione di Milano Centrale e l’aeroporto di Milano Malpensa è a carico del viaggiatore sia per i costi che per l’organizzazione

          I trasferimenti tra i due mezzi di trasporto, treno ed aereo, tra la stazione dei treni e l’aeroporto, rimangono a carico del viaggiatore sia per quanto riguarda l’organizzazione che i costi. Così allo stesso modo il trasporto del bagaglio.

          Ogni stazione italiana, come gli aeroporti, è indicata da una sigla di 3 lettere. Nella tabella sono indicate le 27 stazioni incluse nell’accordo.

          BAU - Bari CentraleFOI - FoggiaXRJ - Roma Termini
          IBT - Bologna CentraleLTZ - Lamezia Terme CentraleIRT - Roma Tiburtina
          BZQ - Bolzano BozenLCZ - LecceISR - Salerno
          BRZ - BresciaXIK - Milano CentraleTPY - Torino Porta Nuova
          BQD - BrindisiIPR - Milano Porta GaribaldiITT - Torino Porta Susa
          CTJ - CasertaIMR - Milano RogoredoXVY - Venezia Mestre
          FIR - Firenze Campo di MarteINP - Napoli CentraleXVQ - Venezia S. Lucia
          ZMS - Firenze S. M. NovellaQPA - PadovaXIX - Verona Porta Nuova
          FCO - Fiumicino AeroportoRCC - Reggio Calabria CentraleVNZ - Vicenza

          Emirates al momento effettua 8 voli giornalieri dal suo hub all’aeroporto di Dubai DXB verso 4 città italiane: Bologna (1 volo al giorno con Boeing B777), Milano Malpensa (1 con B777, 2 con Airbus A380), Roma Fiumicino (1 con A380, 2 con B777, Venezia (1 con B777); da Milano Malpensa effettua pure un volo giornaliero con A380 verso New York JFK. Emirates è il più grande vettore extraeuropeo operante in Italia con 1,6 milioni di passeggeri annui.

          Grazie all’accordo con Trenitalia Emirates porta a 4 i codeshare con compagnie aeree, gli altri 3 sono con: SNCF (Francia), DB (Germania), ÖBB (Austria).

          Airbus A380

          ANA presenta couch seats in economy class.

          ANA Airbus A380 con la livrea ispirata dalla tartaruga Chelonia mydas, simbolo di felicità e prosperità alle isole Hawaii

            La configurazione di 3 superjumbo Airbus A380 di All Nippon Airways’ contemplerà un economy class couch sulla rotta Tokyo – Honolulu dalla primavera del 2019.

            Circa 1,5 milioni di passeggeri giapponesi e di turisti internazionali in connessione volano ogni anno su questa rotta, facendone una delle più remunerative per la compagnia che ha deciso di essere la prima ad introdurvi il gigantesco e confortevole Airbus A380. Per rimarcare ancora di più l’importanza del collegamento, ANA introdurrà una livrea pensata per l’occasione che raffigura una grande tartaruga verde, Chelonia mydas, considerata nelle isole Hawaii un simbolo di fortuna e prosperità. La livrea dei 3 apparecchi, che verranno battezzati con nomi hawaiani, avrà i colori come variante: per Lani, che significa cielo il colore sarà il blu; il verde smeraldo dal colore delle acque attorno all’arcipelago verrà usato per Kai, che appunto significa oceano; mentre l’arancione ricorderà il tramonto: Ka Lai.

            i couch economy seats si trasformano in divani resi ancora più confortevoli da un materassino

            Le classi di bordo saranno 4: first, business, premium economy ed economy; tutte con uno spazio bar dedicato. Inoltre, nella parte posteriore del main deck, sono previsti 60 couch seats, posti divano, una innovazione già introdotta sui cieli del Pacifico da Air New Zealand.

            Ogni divano è formato da 3 o 4 sedili, a secondo che si trovi nelle due zone di sedili laterali o in quella centrale, e ha la particolarità che il poggiapiedi può essere ripiegato sino all’altezza del sedile così che si formi uno spazio ampio e orizzontale che viene coperto da un materassino. I couch seats non saranno probabilmente confortevoli come un letto di prima classe ma puntano più a ricordare il divano di casa; sono generalmente scelti da passeggeri che volano in coppia o da adulti con bambini.

            La lista delle migliori compagnie secondo AirHelp.

            Doha DOH è l’hub di Qatar Airways

              AirHelp è una società con sede ad Hong Kong che si occupa di assistere i passeggeri nel caso in cui abbiano subito, negli ultimi 3 anni, un ritardo o la cancellazione di un volo, oppure la perdita/ritardo di un volo per overbooking. Fammi volare ne ha parlato per la prima volta qui.

              Vista la nicchia di business nella quale operano considerano di essere in possesso del più accurato database per quanto riguarda puntualità, qualità del servizio e difficoltà di richiedere e/o ottenere un rimborso.

              Combinando questi dati stilano annualmente una classifica dei vettori che può essere considerata un buon metro di giudizio dell’importanza che le specifiche compagnie attribuiscono al passeggero in tutte le fasi del viaggio. Non è quindi una sorpresa che sul podio salgano i soliti noti, nell’ordine Qatar Airways, Lufthansa e Etihad Airways, e neppure lo è che tra le prime 10 troviamo due piccole compagnie di paesi mediterranei, Aegean Airlines e Air Malta, che negli ultimi anni hanno lavorato bene focalizzandosi sull’attenzione al viaggiatore.

              Sei di questi 10 vettori appartengono a Star Alliance, 2 a oneworld, mentre 2 non fanno parte di nessuna grande alleanza. Il primo vettore che fa parte di SkyTeam, KLM, appare all’11° posto. L’unica compagnia italiana presente è Air Dolomiti, che si posiziona ad un dignitoso, ma sicuramente migliorabile, 19° posto.

              Agli ultimi posti di un elenco di 72 vettori troviamo Ryanair tra le peggiori anche per qualità del servizio e procedimento di rimborso, Air Mauritius, easyJet con un punteggio vergognoso per il procedimento di rimborso, Pakistan International Airlines, Royal Jordanian Airlines, WOW Air. Non si aggiunge nulla di già risaputo ricordando come l’attenzione al passeggero di queste compagnie sia pessima.

              La tabella completa si trova qui.

               Compagnia AereaAlleanzaNazionalitàPuntualitàQualità del ServizioProcedimento per Richiesta di RisarcimentoPunteggio
              1Qatar AirwaysoneworldQatar8.99.58.99.08
              2LufthansaStar AllianceGermania7.69.58.68.57
              3Etihad Airlines-Emirati Arabi Uniti8.69.37.58.43
              4Singapore AirlinesStar AllianceSingapore8.59.86.88.33
              5SAA South African AirwaysStar AllianceSud Africa8.57.88.78.31
              6Austrian AirlinesStar AllianceAustria8.08.08.98.29
              7Aegean AirlinesStar AllianceGrecia9.08.37.48.19
              8QantasoneworldAustralia8.98.07.58.12
              9Air MaltaStar AllianceMalta8.66.59.18.09
              10Virgin Atlantic-Regno Unito8.28.07.98.04